“L’ANZIANO VULNERABILE”: ASSISTENZA E CONSIGLI PRATICI

IMG_2033Dal 12 gennaio al 9 febbraio, il nuovo Centro Diurno di Sacile ospita un ciclo di 5 incontri sulla presa in cura dell’anziano fragile

Programma incontri L’anziano vulnerabile

SACILE – Prendersi cura di una persona anziana, specie se in condizioni di fragilità, vede spesso intersecarsi una complessità di nodi critici che coinvolgono la famiglia, la rete amicale, i servizi sociali e gli operatori del settore. Nasce proprio da qui l’idea del Comune di Sacile – in stretta collaborazione con la Cooperativa sociale Itaca – di dedicare un ciclo di incontri a “L’anziano vulnerabile”, perché affrontare la sfida dell’assistenza all’anziano fragile è possibile ma bisogna conoscere gli strumenti a disposizione ed averne un quadro chiaro.
A partire dal 12 gennaio e sino al 9 febbraio per cinque martedì consecutivi dalle 18 alle 20, il Centro Diurno per non autosufficienti della Casa di Riposo di Sacile di via Ettoreo 4 – di nuovissima realizzazione (è stato inaugurato lo scorso 19 dicembre) e prossima apertura -, accoglierà una serie di incontri gratuiti e aperti a tutti gli interessati tenuti da professionisti del settore, un medico geriatra, una psicologa, assistenti sociali, infermieri e tecnici dell’assistenza, tutti esperti nella presa in cura della persona anziana fragile.
La panoramica offerta parte dal principio che l’assistenza agli anziani è uno dei settori dove maggiormente l’intervento sanitario e quello sociale si intersecano. I nodi da sciogliere sono tanti e riguardano non solo la presa in carico dell’anziano vulnerabile e la complessità dell’assistenza in quanto tale, ma anche le dinamiche psicologiche e relazionali dei familiari che se ne prendono cura, spesso con fatica non solo fisica ma anche emotiva e affettiva, che si possono acuire nel caso sopraggiungano diagnosi di demenza e Alzheimer o di altre patologie geriatriche.
Articolato il programma degli incontri, tutti previsti dalle 18 alle 20 nella sede del Centro Diurno in via Ettoreo 5 a Sacile. Si parte martedì 12 gennaio con la presentazione ufficiale de “Il nuovo Centro Diurno del Comune di Sacile: una nuova risposta per la presa in carico dell’anziano vulnerabile nel territorio”. Interverranno Paola Peruzzetto, assistente sociale referente del Centro Diurno e Barbara Geri, dirigente medico responsabile del Distretto Ovest per Aas n. 5 Friuli Occidentale.
Martedì 19 gennaio Lorenzo Pascazio, medico geriatra dell’Azienda Ospedaliera Triestina, interverrà su “La persona anziana: la fragilità e la complessità assistenziale dal punto di vista geriatrico”. Martedì 26 gennaio focus su “Vivere e capire la vulnerabilità del proprio caro: dinamiche psichiche e relazionali dei familiari” con Annapaola Prestia, psicologa Cooperativa sociale Itaca. Il 2 febbraio secondo incontro con il geriatra Lorenzo Pascazio con un approfondimento su “Approccio alle demenze ed alle patologie geriatriche, un accenno Gentlecare”.
Quinto ed ultimo incontro martedì 9 febbraio sul tema “Sopravvivere alla cura del proprio caro: consigli pratici di gestione delle principali attività assistenziali, dalla nutrizione alla movimentazione dell’anziano fragile”, con interventi di Luca Spagnol, infermiere referente Casa di Riposo Sacile – Cooperativa sociale Itaca; Serena Cei, Oss presso Centro Diurno – Cooperativa sociale Itaca; Eluana De Marco, animatrice del Centro Diurno – Cooperativa sociale Itaca.

CENTRO DIURNO PER NON AUTOSUFFICIENTI DELLA CASA DI RIPOSO DI SACILE
Struttura di nuovissima realizzazione, il Centro Diurno di Sacile è situato in un’area completamente ristrutturata presso la Casa di Riposo del Comune di Sacile, circondata da un ampio giardino per le attività all’aperto. Può ospitare fino ad un massimo di 30 persone, 20 non autosufficienti e/o parzialmente autosufficienti e 10 utenti anziani autosufficienti.
Il Centro di via Ettoreo 4 offre una grande varietà di servizi socio assistenziali e rappresenta un punto d’incontro, aggregazione e integrazione sociale. I principali obiettivi consistono nel favorire il mantenimento dell’autonomia della persona anziana, conservare la permanenza nella propria abitazione e migliorarne la qualità di vita.
Il Centro mette a disposizione diversi ambienti completamente arredati ed attrezzati per facilitare l’orientamento, il comfort e stimolare l’attività fisica. E’ presente anche una palestra molto grande e ben attrezzata, ben illuminata da vetrate che danno direttamente sul giardino, rendendo piacevole e stimolante l’attività fisica svolta da fisioterapisti qualificati.
Il Centro garantisce inoltre un servizio educativo, svolto da professionisti, che comprende attività informativo-culturali, attività ludiche e ricreative, laboratori manuali, attività espressivo-relazionali ed eventi speciali. All’interno del Centro è presente anche una Chiesa dove viene regolarmente celebrata la S. Messa per garantire l’assistenza religiosa e spirituale a tutte le persone che lo desiderano.
Il giardino, molto ampio, rappresenta una risorsa importante all’interno del Centro: innanzitutto offre una splendida vista regalando la sensazione di trovarsi immersi nella natura; allo stesso modo si rivela essenziale per chi ha il bisogno o il desiderio di fare brevi passeggiate o semplicemente trascorrere il suo tempo all’aria aperta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.